Scoperta opera di Giuseppe Parenti a Bibbiena

Cronaca del 08-09-2017
di Luigi Alberto Alberti

Scoperta opera di Giuseppe Parenti a Bibbiena

E' stata una contro parete secolare a rivelare lo straordinario capolavoro artistico rinvenuto nella chiesa di Sant'Andrea di Lontrina a Bibbiena. L'affresco è del noto artista fiorentino Giuseppe Parenti. E' stato lo storico dell'arte Michel Scipioni, grazie ad un suggerimento dell'architetto Noemi Gangi e alla supervisione dell'architetto comunale Samuela Ristori, a portare alla luce il capolavoro raffigurante i "Due Dolenti" ovvero santa Maria Maddalena e san Giovanni Evangelista in adorazione del Crocifisso. Già da tempo Gangi aveva ipotizzato la presenza di un affresco dietro l'altare, ma solo adesso è arrivata la conferma con un eccezionale e rarissimo rinvenimento in più, ovvero la presenza della firma di Giuseppe Parenti, autore di tutte le decorazioni della chiesa, ex monastero camaldolese. Un evento rarissimo nel caso del rinvenimento di affreschi dovuto probabilmente al fatto che la nicchia è rimasta al riparo della vista, ma anche dei fenomeni avversi per secoli. Ciò che invece è noto da tempo all'interno delle mura della chiesa di Sant'Andrea di Lontrina, è la presenza di uno dei più grandi cicli di affreschi settecenteschi in terra casentinese.




POTREBBERO INTERESSARTI