Ultimo agg. 49 minuti fa

Cara Ilaria, la tua laurea è uno schiaffo all'indifferenza

Editoriale del
di Luigi Alberti
1182

Cara Ilaria, la tua laurea è uno schiaffo all'indifferenza

C'era un'aria di grande eccitazione stamani nella sala dell'orologio al Pionta. La tesi di laurea di Ilaria bidini ha assunto un significato forte, ben superiore rispetto a quello che si stava discutendo. E' la laurea contro l'indifferenza e l'ignavia. La laurea di chi ha avuto coraggio di mettersi davanti ai pregiudizi dimostrando che con la forza della volontà sia possibile andare oltre le barriere dell'indifferenza, ben più alte di quello che una barriera architettonica pone ad ogni persona disabile. Ilaria ha avuto il coraggio di scrivere una tesi su quello che ha subito e paga ancora sulla sua pelle. Una esperienza di vita che si riflette in una tesi di laurea e poco importa, come ha detto Ilaria anche al nostro microfono, se questa è arrivata in leggero ritardo. L'importante era arrivarci. E Ilaria lo ha fatto con la grinta che sta caratterizzando la sua grande battaglia per la civiltà. Le felicitazioni di Mattarella, l'applauso della sala e quella stretta di mano del professor Orefice hanno fatto il resto. Una lezione di civiltà e un messaggio a chi ha scelto la rete per colpirla. Ilaria non è sola e ha la forza per vincere un'altra battaglia, la sua laurea è stata anche uno schiaffo all'indifferenza, quella a cui puntano i serpenti della rete.