Le qualità che fanno di un individuo un elemento per eccellere

Salute e Bellezza del 01-08-2017
di Elisa Marcheselli

Le qualità che fanno di un individuo un elemento per eccellere

Le regole del mondo del lavoro sono cambiate: non solo in base a quanto siamo intelligenti esperti e preparati, ma anche prendendo in considerazione il nostro modo di porsi, comportarci verso noi stessi e di trattare con gli altri. Questo nuovo metro di misura viene applicato sempre più spesso quando si deve scegliere chi assumere e chi no, chi licenziare e chi riconfermare. Le nuove regole permettono di prevedere chi ha maggior probabilità di eccellere e chi è più soggetto a perdersi lungo il cammino. La nuova misura di eccellenza dà per scontato il possesso di capacità intellettuali e di conoscenze tecniche sufficienti a svolgere il lavoro. Invece, punta principalmente su qualità personali come lo spirito di iniziativa e l'empatia, la capacità di adattarsi e di essere persuasivi. Non si tratta di una moda passeggera lanciata dai managers del momento; i dati che suggeriscono di allinearsi a questo metro di successo sono stati raccolti nell'ambito di studi aziendali che hanno coinvolto migliaia di professionisti di ogni genere. Oggi la ricerca individua con una precisione senza precedenti le qualità che fanno di un individuo un elemento capace di eccellere. In particolare modo nella leadership.  Siamo in un epoca che non offre nessuna garanzia di lavoro sicuro, nella quale il concetto stesso di lavoro viene rapidamente sostituito con quello di capacità esportabili da un contesto all'altro. Per decenni si è parlato in modo inconcludente di capacità che hanno ricevuto moltissime denominazioni da :carattere, personalità,capacità soft, competenze. Ora che comprendiamo con maggior precisione questi talenti umani, esiste un nuovo termine per far riferimento ad essi: intelligenza emotiva.

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.



POTREBBERO INTERESSARTI