Ultimo agg. 1 ora e 33 minuti fa

I colori di Babbo Natale

Moda del
di Linda Alunno
236

I colori di Babbo Natale

Tutti i bambini lo sanno: Babbo Natale viene dal Polo Nord, è barbuto e sovrappeso e la notte tra il 24 e il 25 dicembre porta i regali ai piccoli di tutto il mondo viaggiando su una slitta trainata da renne. Ma la storia di questo personaggio del folklore è lunga e affascinante quasi come la sua leggenda: Babbo Natale nasce sulle rive del Mediterraneo, si evolve nell’Europa del Nord e assume la forma che tutti conosciamo (Santa Claus) nel Nuovo Mondo, da dove poi si ridiffonde quasi in ogni parte del globo.Inizialmente era san Nicola, un greco nato intorno al 280 d.C. che divenne vescovo di Mira, cittadina romana dell’Asia Minore, l’attuale Turchia. L’iconografia ha tramandato diverse sue immagini, ma nessuna somiglia troppo all’idea che oggi attribuiamo a Babbo Natale: immaginiamoci piuttosto un uomo dalla pelle olivastra, alto, snello e vestito di abiti semplici. Dopo la sua morte (avvenuta il 6 dicembre di un anno imprecisato) la figura del santo divenne popolarissima in tutta la cristianità, grazie anche ai tanti miracoli che gli furono attribuiti.Resta solo da spiegare come questo santo mediterraneo si sia spostato al Polo Nord e sia stato associato al Natale. Per molti secoli il culto si san Nicola, e la tradizione di fare regali ai bambini si continuò a celebrare il 6 dicembre, come avviene ancora oggi in molti paesi nordici. Con il tempo al santo vennero attribuite alcune caratteristiche tipiche di divinità preesistenti, come il romano Saturno o il nordico Odino, anch’essi spesso rappresentati come vecchi dalla barba bianca che indossano abiti di pelliccia. Durante i secoli l’aspetto del santo è cambiato notevolmente: dopo la riforma protestante del XVI secolo, i santi erano visti di cattivo occhio ma nessuno voleva perdere la tradizione dei regali. Fu così che ogni nazione europea adottò il proprio sostituto di San Nicola: in Inghilterra fu un vecchio con la barba e mantenne un vago aspetto sacro, per cui il mantello vescovile divenne un lungo abito verde scuro, e la mitra divenne il cappuccio, sempre verde con il ponpon bianco. La divisa rossa ha origine a Boston nel 1885, a seguito dell’illustrazione di alcune cartoline di Natale ad opera del tipografo Louis Prang. Quindi, la comune credenza che sia stata la Coca Cola ad inventare Babbo Natale vestito di rosso è sbagliata.Che sia un Babbo Natale vestito di pelli, di abiti semplici, rosso, blu o verde poco importa; Babbo natale esiste perché incarna la magia del Natale ed il nostro desiderio di essere più generosi, più aperti, di vedere tutti con gli stessi occhi. Quindi non dite mai ad un bambino che Babbo Natale non esiste: sareste voi i primi creduloni, che ritengono che l’ingresso al mondo degli adulti significhi abbandonare le belle immagini di quello dei bambini. 

Colgo l’occasione per augurare a tutti un Felice e Sereno Natale. Il Team di #TeletruriaGiovani.

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.