Ultimo agg. 3 ore e 18 minuti fa

Mugnai: querelato per il Forteto. Vado orgoglioso di quello che ho fatto!

Attualità del
di Luigi Alberti
549

Mugnai: querelato per il Forteto. Vado orgoglioso di quello che ho fatto!

Si va definendo anche in Toscana lo scacchiere dei candidati sindaci di Forza Italia e del centrodestra unito per le prossime amministrative. Al tavolo nazionale sono stati individuati i portabandiera per i capoluoghi di provincia chiamati al voto, e adesso siamo tutti al lavoro pancia a terra per definire le nostre liste con i nostri uomini e donne capaci e autorevoli. Riusciremo a dare altre importanti spallate al sistema di governo delle sinistre e di un Pd che pare convinto di dover amministrare come per un qualche diritto divino.Nel fine settimana, Antonio Tajani è stato con noi in visita a Castiglion Fiorentino. Intanto il dibattito sui grandi temi ferve: mentre si torna a discutere di obbligo vaccinale e si affronta l'aspetto delicato del revenge porn, in radio ho avuto modo di parlare di videosorveglianzain asili e residenze per anziani, a tutela dei nostri concittadini più deboli. A Prato, invece, l'abbiamo spuntata: l'attivista antisemita è stata espunta dal programma della manifestazione sulla cooperazione nel Mediterraneo.Novità: tra gli ultimi atti della vecchia gestione del Forteto figura una querela nei miei confronti. Col nostro lavoro prima in Consiglio regionale toscano e adesso in parlamento, abbiamo via via portato alla luce trent'anni di abusi e orrori perpetrati ai danni di minoriaffidati all'interno di quella comunità-setta. Pratiche orrende, violenze fisiche e psicoemotive, relazionali, affettive... tutto condannato anche per via giudiziaria con sentenze fino al terzo grado, e dunque definitive. Vado orgoglioso di quel lavoro. Questa querela non è che il colpo di coda un castello degli orrori che sente di crollare. La prendo come una attestazione di merito e ringrazio i colleghi e tutti gli esponenti di Forza Italia che mi hanno espresso la loro solidarietà.