Ultimo agg. 3 ore e 47 minuti fa

Carabinieri fermati altri due componenti di banda che picchiava ventenni

Attualità del
di Barbara Perissi
166

Carabinieri fermati altri due componenti di banda che picchiava ventenni

Una gang di ventenni sgominata dai carabinieri ad Arezzo. Si erano specializzati nel picchiare i coetanei per rapinarli. Ora uno è stato arrestato e altri due denunciati. Le indagini hanno preso impulso da episodi del 27 agosto. I carabinieri vennero allertati perché due ragazzi, anch'essi ventenni, a distanza di un'ora e in due parchi cittadini, vennero picchiati brutalmente da sconosciuti con pugni al volto per farsi consegnare soldi. Uno ebbe il naso fratturato. I militari, acquisite le prime informazioni sugli aggressori e svolti i primi accertamenti, riuscirono a individuare e a inseguire uno della gang, bloccato in fuga e arrestato con la flagranza. L'uomo è un 26enne di Bibbiena. Poi, nei giorni seguenti, a conclusione delle indagini effettuate anche con l'ausilio delle immagini di videosorveglianza sono stati individuati gli altri due giovani che facevano parte della gang che ha effettuato gli assalti, rispettivamente di 20 e 27 anni, entrambi del Casentino. I militari hanno anche scoperto che i tre hanno rubato una bicicletta lasciata in sosta dal proprietario in via Spinello. Sono stati quindi denunciati per tentata rapina aggravata, lesioni personali e furto in concorso.

 

Ha sulle spalle una condanna a quattro anni per spaccio di droga, ora dovrà aggiungere una pena non sospesa di 9 mesi per evasione. L'uomo, un 27enne di origine dominicana che sconta la pesante pena inflittagli per spaccio di droga, è uscito due volte dai domiciliari per andare a consegnare il cellulare rotto al centro specializzato e per andare a ritirarlo. I militari lo hanno trovato per le strade del centro città e lo hanno arrestato. Comparso davanti al giudice Giulia Soldini e al pm Bernardo Albergotti, è stato nuovamente mandato ai domiciliari e condannato con l'abbreviato a 9 mesi.