Premio Don Sante Felici per la Cultura

Attualità del 06-09-2017
di Maddalena Pieroni

Premio Don Sante Felici per la Cultura

 Il giorno 8 settembre 1937 faceva il suo ingresso nella parrocchia di S. Maria Assunta in Farneta il novello sacerdote don Sante Felici. Nell''80° anniversario di quella data che segnò la rinascita dall'abbandono dell'antica Abbazia di Farneta, l'Associazione "Amici del Museo Fatto in Casa di don Sante Felici", istituisce il "Premio don Sante Felici per la Cultura". L'evento è in programma venerdì 8 settembre presso l'Abbazia a partire dalla 18,30. Il premio consiste in una riproduzione in argento della croce longobarda rinvenuta da don Sante in uno scavo nel territorio di Farneta. La cerimonia si svolgerà in Abbazia e prevede alle ore 18,30 una messa in suffragio di don Sante concelebrata dal Vescovo e da altri quattro sacerdoti e alle ore 19,30 la consegna del premio. Lo riceveranno: mons. Alvaro Bardelli che ebbe nella sua giovinezza don Sante come maestro di fede e cultura, i paleontologi Vittorio Borselli, Elisabetta Cioppi, Fabio Cozzini, Menotti Mazzini che collaborarono con don Sante nello scavo e classificazione dei fossili dei grandi animali preistorici della Valdichiana, l'archeologo, e attuale direttore del museo archeologico di Napoli, Paolo Giulierini, l'etruscologo Stephan Steingräber.




POTREBBERO INTERESSARTI