Ultimo agg. 1 ora e 54 minuti fa

Scuola, gli investimenti a Castiglion Fiorentino

Attualità del
di Barbara Perissi
277

Scuola, gli investimenti a Castiglion Fiorentino

Castiglion Fiorentino fa il punto sulla scuola.  "1.085.226,65 euro, queste le somme destinate per mettere in sicurezza i plessi scolastici.A questa somma bisogna aggiungere quelle risorse utilizzate per la normale e costante manutenzione."Devo scusarmi con alunni, docenti e genitori non tanto per la ritardata riapertura della scuola Brogi per il procrastinarsi dei lavori in corso, quanto piuttosto, visto lo stato in cui si trovava, per non averla chiusa prima" dichiara il sindaco Agnelli. “Non c’è miglior augurio di un buon lavoro che quello di rendere le nostre scuole più sicure”. A parlare è il sindaco Mario Agnelli che in vista dell’inizio dell’anno scolastico rende nota l’attività intrapresa dall’amministrazione comunale sull’edilizia scolastica. Partendo, innanzitutto, dall’ammontare delle risorse destinate per mettere in sicurezza i plessi scolastici. Complessivamente, in questi 4 anni, le somme investite sono state complessivamente 1.085.226,65 di euro, essenzialmente si tratta di risorse dirette del comune, senza contare tutte quelle destinate, decisamente rilevanti, per mantenere i plessi  in buone condizioni di vivibilità e sicurezza. Non per ultimo va aggiunto l’impegno di spesa, sostenuto dall’amministrazione per l’acquisto di un nuovo scuolabus per il trasporto degli alunni di scuole materne, elementari e media per 53.664,50 euro. Il Comune di Castiglion Fiorentino è proprietario di 11 stabili adibiti a scuole pubbliche, distinti in scuole per l’infanzia (materne), primarie (elementari) e secondaria I° grado (media). Gli edifici sono molto datati, per esempio, l’Istituto Dante Alighieri, situato nel centro storico, risale al 1600, gli altri stabili risalgono agli anni 40/50, 50/60 del 1900 e alcuni agli anni 70/80. Tutti sono sottoposti ad accurati monitoraggi, a indagini diagnostiche oltre ad interventi di manutenzione. L’intervento più importante, che per altro è ancora in atto e dovrebbe concludersi entro l'anno in corso, è quello del rifacimento del tetto della scuola dell’infanzia “Brogi” che sfiora i 500 mila euro, negli ultimi quatto anni poi ci sono stati i 90 mila euro investiti per i lavori alla scuola di Montecchio Vesponi, i circa 35 mila euro per la scuola dell’infanzia “Ghizzi” a cui vanno sommati i 231 mila euro per la struttura ex Margaritone. La lunga carrellata d’interventi continua con l’asilo nido comunale “Peter Pan”, con la scuola dell’infanzia “Arcobaleno” (La Nave) che dallo scorso anno usufruisce dell’acqua di Montedoglio, con quelle di Santa Cristina “La Coccinella”, dove è stata adeguata la centrale termica,  e la “G. Rodari” di Brolio. Per le scuole primarie, a Manciano alla “Mencarelli” sono stati realizzati dei lavori di manutenzione, stessa cosa alla “Gino Grifoni” di Santa Cristina dove, in questo caso, è stato anche adeguato sia l’impianto termico che quello elettrico mentre a Montecchio Vesponi alla “A. Valdarnini” sono stati effettuati lavori di ristrutturazione e di ampliamento. Infine, per l’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri”, Centro Storico, struttura storica del 1600 ospitante, all’epoca, l’antico Collegio dei frati Scolopi, l’intervento più consistente è stato quello concernente la realizzazione di nuovi servizi igieni tra cui due per portatori di handicap per un importo complessivo di €. 33.797,28 oltre ai lavori sull’impianto elettrico. A proposito dei lavori per la messa in sicurezza della Scuola Brogi il Sindaco Mario Agnelli chiosa - "devo scusarmi con alunni, docenti e genitori non tanto per la ritardata riapertura della scuola per il procrastinarsi dei lavori in corso, quanto piuttosto, visto lo stato in cui si trovava, per non averla chiusa prima".