Ultimo agg. 11 ore e 50 minuti fa

Incendio in appartamento, otto intossicati, il 59enne che ha appiccato il fuoco resta in carcere

Cronaca del
di Luca Tosi
990

Incendio in appartamento, otto intossicati, il 59enne che ha appiccato il fuoco resta in carcere

Resta in carcere il 59enne aretino che, ieri sera, ha appiccato il fuoco all'appartamento di proprietà di “arezzo casa” in affitto alla madre dove lo stesso risiede. All'orgine del fatto ci sarebbe uno stato confusionale del 59enne, noto alle forze dell'ordine per precedenti legati alla tossicodipendenza. Stamani il 59enne è comparso davatni al giudice Lucia Faltoni, per rispondere delle accuse di incendio doloso e danneggiamento, sostenute in aula dal pm Bernardo Albergotti che ha chiesto e ottenuto la custodia cautelare in carcere. Il processo è stato fissato per il prossimo 10 marzo. L'incendio, scoppiato ieri sera intorno alle 20, ha provocato l'intossicazione di otto persone in età compresa tra i 18 e i 79 anni che risiedono negli appartamenti vicini, soccorse da quattro ambulanze e trasportate all'ospedale San Donato di Arezzo dove hanno ricevuto le cure del caso, nessuna di loro è grave. Tra questi anche l'uomo che ha fatto scoppiare l'incendio. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto con mezzi e uomini, hanno fatto uscire tutte le otto persone dagli appartaementi interessati al grosso quantitativo di fumo ed evacuato per prudenza quelli limitrofi poi hanno domato le fiamme. Sono in corso accertamenti per chiarire la dinamica di quanto accaduto sia da parte della polizia che dei vigili del fuoco.