Consiglio comunale, mozioni e interrogazioni

Politica del 08-05-2017
di Luca Tosi

Consiglio comunale, mozioni e interrogazioni

Simone Chierici è il nuovo membro del consiglio comunale. Sostituisce il dimissionario Cesare Bircolotti. Quarantottenne agente assicurativo entra a far parte del gruppo Ora Ghinelli.È stata presentata da Alessandro Caneschi un'interrogazione con la quale il consigliere comunale del Pd ha chiesto chiarimenti in merito al ponte sul torrente Gavardello che veniva utilizzato prima degli eventi atmosferici del novembre 2016 dagli abitanti di via di Neschieto. “Non essendo una strada comunale - ha ricordato il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini - il Comune può solo compartecipare alle opere nella misura del 50%. Abbiamo incontrato i cittadini, ci siamo detti disponibili a ottemperare ma ancora il relativo progetto di manutenzione, che spetta ai privati, non ci è pervenuto”.

Angelo Rossi ha chiesto al sindaco di intitolare i portici dell'ex caserma Cadorna al 225° reggimento di fanteria Arezzo. Approvato con 21 voti favorevoli all'unanimità.

Atto di indirizzo di Giovanna Carlettini: è stato chiesto al sindaco e all'assessore alle attività produttive di valutare con la dovuta attenzione il progetto presentato dal presidente della sezione orafi di Cna e di attivare rispetto a questa importante iniziativa forme di collaborazione e sostegno da parte dell'amministrazione comunale come, ad esempio, mettendo a disposizione locali inutilizzati. Approvato con 21 voti favorevoli all'unanimità.

Atto di indirizzo del consigliere comunale Egiziano Andreani per chiedere all’amministrazione comunale di intitolare un luogo significativo della città al Viva Maria. Marco Casucci e Tiziana Casi con una mozione hanno chiesto al sindaco di attivarsi presso le istituzioni nazionali affinché le prossime manovre e leggi di bilancio tengano in dovuta considerazione le istanze del corpo dei vigili del fuoco sia per quanto riguarda le loro dotazioni strumentali sia per quanto riguarda il loro contratto di lavoro. Approvato all'unanimità con 21 voti favorevoli. 

Giovanna Carlettini, Roberto Bardelli e Angelo Rossi hanno invitato sindaco e giunta con un atto di indirizzo a favorire la realizzare di un monumento Pietre della Memoria, presso Largo Martiri delle Foibe, con le pietre carsiche di Basovizza. Approvato con 20 voti favorevoli all'unanimità. Jacopo Apa ha chiesto a sindaco e giunta di attivarsi affinché in Parlamento si arrivi all'approvazione di una legge che riconosca e valorizzi il caregiver familiare. Il caregiver è colui che assiste informalmente persone non autosufficienti diventando componente attivo delle cure sanitarie e della gestione quotidiana di quelle funzioni che la persona assistita non è in grado più di svolgere. Approvato all'unanimità con 21 voti.

Jacopo Apa ha chiesto al sindaco di formulare personalmente ai vertici locali della polizia, dei carabinieri, della guardia di finanza e della polizia locale un plauso per l'abnegazione e il senso del dovere che gli uomini e le donne in divisa quotidianamente manifestano a tutela dei diritti costituzionali. Approvato all'unanimità con 21 voti.Relazione di Tiziana Casi presidente della commissione consiliare integrazione, cultura, turismo, politiche comunitarie, cooperazione decentrata, partecipazione e decentramento illustrativa del primo periodo di attività. “Nel corso della prima riunione – ha ricordato Casi – abbiamo ospitato l’assessore al turismo Marcello Comanducci come segnale di attenzione a una delega molto importante per il rilancio della città. Nel 2016 la commissione è stata impegnata nel dibattito relativo all’edizione straordinaria della Giostra del Saracino e alla regolamentazione dell’utilizzo dei locali comunali e delle relative tariffe. In merito a quest’ultimo argomento, la commissione unanimemente ha proposto per la delibera consiliare un emendamento che ha permesso di limitare le tariffe stesse per tutto il 2017. Lo scorso anno, inoltre, era stato proclamato dal ministero dei Beni Culturali: anno dei cammini. Sulla scia di questo indirizzo, la commissione ha esaminato la pratica relativa all’adesione del Comune di Arezzo all’associazione Via Romea Germanica. L’itinerario di questa strada del pellegrinaggio medievale tocca in maniera importante il territorio provinciale e Arezzo stessa. La commissione, preso atto della valenza turistico-culturale del progetto, ha espresso parere favorevole a che Arezzo ne faccia parte”.




POTREBBERO INTERESSARTI