Teatro Moderno di Tegoleto, arriva la Mandragola

Attualità del 10-11-2017
di Barbara Perissi

Teatro Moderno di Tegoleto, arriva la Mandragola

Dopo la partenza a vele spiegate di sabato scorso con la farsa "L'inferno può attendere", il Teatro Moderno di Tegoleto si prepara per la seconda serata del Concorso di Teatro Amatoriale. Giunto alla sua ventesima edizione ed organizzato dal Gruppo Teatro La Torre, con il patrocinio del Comune di Civitellain Valdichiana, il contest vedrà infatti sabato 11 novembre alle ore 21.30 andare in scena "La mandragola"di Niccolò Machiavelli reinterpretata in un tempo unico dalla compagnia grossetana I Teatranti. "Anche quest'anno il nostro concorso di teatro amatoriale ha dimostrato di essere diventato un importante punto di riferimento per tante realtà artistiche del territorio toscano - spiega Marcello Randellini, presidente del Gruppo La Torre.- La settimana scorsa abbiamo inaugurato la ventesima edizione del contest con la compagnia che, all'interno della gara, rappresenta l'aretino e la risposta del pubblico si è rivelata senza dubbio positiva. Il secondo appuntamento ci permetterà invece di immergerci nella comicità del grossetano con una compagnia capace di coniugare la classicità delle opere del passato al gusto tipicamente moderno per la risata". Guidata dall'attore e regista toscano Fabio Cicaloni, e composta da Andrea Ferrari, Nicola Draoli, Fabrizio Cattarulla e Bernardino Tartaglia, la compagnia I Teatranti nasce a Grosseto nel 2012 ed ha come peculiarità quella di essere formata interamente da uomini che, con l'unico obiettivo di far ridere il proprio pubblico, si calano anche nei più esilaranti ruoli femminili. Grazie a loro, sul palco del Moderno prenderà vita la più bella commedia del Cinquecento ambientata nei salotti di un'assuefatta borghesia fiorentina. Al centro dell'intreccio sarà il trentenne Callimaco che, avendo sentito parlare della bellezza e dell'onestà di Lucrezia, moglie dell'anziano avvocato Nicia, lascerà Parigi per recarsi a Firenze con l'intento di conquistarla. Ne favorirà l'impresa cinico consigliere Ligurio che, facendo astutamente leva sul desiderio di paternità di Nicia, suggerirà a Callimaco di fingersi un famoso medico venuto dalla Francia. Il giovane fornirà al vecchio avvocato un farmaco bizzarro: un decotto di mandragola il cui unico effetto collaterale sarà quello di uccidere il primo uomo che avrà rapporti con la donna. L'unica soluzione che sembrerà dunque profilarsi allo spaventato Nicia sarà quella di far giacere Lucrezia con un altro uomo che morirà al suo posto. Gli spettacoli in gara saranno valutati da una giuria di qualità composta dall'attore Gilberto Pellegrini, dal giornalista Matteo Marzotti, da Valeria Nassini, vicesindaco del Comune di Civitella, dall'autrice Alda Ceccherini e da Antonietta Milani. Il costo di ingresso agli spettacoli della stagione teatrale è di 8 euro per il biglietto intero e di 5 euro per il ridotto. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il seguente numero: 3776695294 (Marcello).




POTREBBERO INTERESSARTI