Accordo Arezzo Fiere-Sindacati. Boldi: un grande risultato

Economia del 21-09-2017
di Luigi Alberto Alberti

Accordo Arezzo Fiere-Sindacati. Boldi: un grande risultato

Importante accordo tra Arezzo Fiere, Rsa e sindacati di categoria. L'intesa consentirà di rispondere al meglio alla legge di riforma della Pubblica Amministrazione e alle deliberazioni della Regione Toscana che vuole per le società partecipate il pareggio di bilancio da conseguirsi in maniera strutturale.Le parti intendono continuare nella mission del Polo fieristico di Arezzo con un metodo innovativo, snello, affidabile, trasparente, attento alla qualità dei servizi e con costi sostenibili, per attirare e fidelizzare la clientela.Le parti convengono di sviluppare un programma di allestimento di eventi/spazi congressuali, di promozione, concertistici, sportivi, per la formazione e la concorsistica, prevedendo attività di Formazione adeguate.Le parti convengono di attribuire agli eventi fieristici programmati tutto il personale dipendente, qualificato con anni di esperienza ad oggi impiegato nelle manifestazioni della società di Arezzo Fiere e Congressi S.r.l., concordando una suddivisione per gruppi di lavoro adibiti alla gestione di ogni evento in programma, al fine di ottimizzare nel modo migliore le risorse del personale e economiche.Il personale permetterà un risparmio sui costi aziendali (parte lavoro dipendente) pari ad euro 100.000,00 (centomila) a partire dal 2018. La parte sindacale mette in evidenza che questo rappresenta un risparmio del 20% sul costo del personale che comunque già oggi risulta essere sia in termini numerici che di incidenza sul fatturato la più bassa tra gli Enti Fiera della Toscana. La parte sindacale chiede alla Presidenza dell'Ente Fiera e ai Soci Pubblici di soddisfare e mantenere, parimenti facendo gli opportuni interventi di capitalizzazione dell'Ente Fiera."E' un grande soddisfazione annunciare un accordo storico che parla finalmente di crescita" dichiara il Presidente Andrea Boldi " Ringrazio tutti i lavoratori di Arezzo Fiere e le rappresentanze sindacali che con grande responsabilità hanno creduto nel rilancio e ne sono stati i principali artefici. La condivisione degli obiettivi del piano industriale e l'impegno di risparmio economico dimostrano quanto l'attaccamento alla azienda e la coscienza della sua importanza per Arezzo ed il suo territorio sia condivisa da chi in questa fiera lavora con impegno e entusiasmo"."Il sindacato " continua Marco Bendoni di filcams CGIL" vuole essere parte attiva nei progetti di sviluppo facendo capire con impegno tangibile, con un confronto continuo e costruttivo con la società , con pragmatismo e concretezza, quanto tale rilancio sia inscindibile dal dialogo, dalla condivisione degli obiettivi e dalla comuna visione che solo sul lavoro, si possano costruire aziende forti e competitive".




POTREBBERO INTERESSARTI