Ultimo agg. 5 ore e 2 minuti fa

Scannagallo in trasferta a Siena per ricordare Cosimo I e i Lanzi

Arte del
di Marco Cavini
19

Scannagallo in trasferta a Siena per ricordare Cosimo I e i Lanzi

Dalla Valdichiana a Siena per una giornata agli albori del Granducato di Toscana. Domenica 13 ottobre, l’associazione Scannagallo di Pozzo della Chiana sarà protagonista all’Archivio di Stato di Siena in palazzo Piccolomini per l’evento “I Lanzi: la guardia tedesca di Cosimo I” inserito nell’ambito delle attività dedicate alle celebrazioni del cinquecentenario dalla nascita del primo Granduca. L’iniziativa, aperta alla libera partecipazione di tutti, è inserita all’interno della “Domenica di Carta 2019” promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo per valorizzare il patrimonio librario e archivistico italiano. «Questa giornata - ricorda Alessio Bandini, responsabile degli eventi di Scannagallo, - è un’ulteriore tappa di un percorso di eventi dedicati al cinquecentenario di Cosimo I che, tra mostre e rievocazioni, ci ha visti impegnati per tutto l’anno tra le provincie di Arezzo, Siena e Firenze con percorsi storico-culturali che hanno coinvolti migliaia di persone».

Il focus della domenica sarà rivolto verso le celebri guardie di Cosimo I de Medici, i Lanzi, che avevano il compito di difendere il sovrano e la sua famiglia, risultando come presenze immancabili e ben riconoscibili in tante raffigurazioni storiche attraverso la loro arma iconica: l’alabarda. Questo corpo soldatesco compare anche in quattro tavolette del Museo delle Biccherne dell’Archivio di Stato che saranno ammirabili con visite libere a partire dalle 11.00 e con visite guidate alle 11.30, alle 12.30 e alle 17.30, con un percorso che proporrà anche una riproduzione di abiti ed armature dei Lanzi curata dall’associazione Scannagallo.