Ultimo agg. 9 ore e 43 minuti fa

Convegno Lega Nord sulle dipendenze

Attualità del
di Maddalena Pieroni
268

Convegno Lega Nord sulle dipendenze

"La schiavitù delle dipendenze" è il tema del convegno organizzato dalla Lega Nord. Si svolgerà venerdì prossimo, 6 settembre, presso l'auditorium di via Montetini, con inizio alle ore 17. Vi prenderanno parte i consiglieri comunali di Arezzo e i consiglieri regionali Marco Casucci e Jacopo Alberti, membro della commissione sanità. Tra i relatori Daniele Prucher, chimico e tossicologo, dirigente della Asl di Arezzo; Annalisa Colzi, scrittrice e opinionista; Federica Picchi Roncali, fondatrice della casa editrice Dominus Production. Durante il convegno sarà presentato il libro "Fotogrammi stupefacenti – Storia di una rivincita" di Federico Samaden e verrà proiettato il trailer del film "Una canzone per mio padre", la storia vera di Bart Millard. Il capogruppo Egiziano Andreani: "Vogliamo lanciare un segnale alla città, dare uno stimolo a giovani e adulti affinché si tengano alla larga da alcol e droga, dipendenze che rovinano la vita di tante persone e dei loro familiari. La linea tracciata dalla Lega su questo tema è sempre stata molto netta: informare, sensibilizzare e mantenere alta l'attenzione. Auspico la presenza al convegno di studenti e insegnanti, ai quali rivolgiamo un invito caloroso a partecipare" . Luigina Bidini, consigliere comunale nonché responsabile provinciale delle politiche sociali della Lega Nord e membro dell'Avo (Associazione Volontari Ospedalieri):  "Rispetto a qualche decennio fa, la fascia anagrafica in cui cominciano a manifestarsi le dipendenze, si è abbassata drasticamente. Gli adolescenti sono a forte rischio, con un coinvolgimento sempre maggiore del sesso femminile. L'abuso di alcol, che spesso conduce all'utilizzo sistematico delle droghe, è un problema che non si può nascondere e che va affrontato con le conoscenze, oltre che con l'aiuto delle famiglie e della scuola. Lo scopo del convegno è proprio quello di creare gli strumenti per vincere una battaglia subdola e difficile".