Sansepolcro, Carabinieri indagano sulla morte di Elias. Martedi l'autopsia

Cronaca del 08-10-2017
di Luigi Alberto Alberti

Sansepolcro, Carabinieri indagano sulla morte di Elias. Martedi l'autopsia

I militari del comando di compagnia di Sansepolcro stanno cercando una traccia utile per scoprire cosa ha favorito la morte del 19enne Elias Ghouiza, trovato senza vita nel garage di casa sua la sera di venerdi 6 ottobre a Sansepolcro. Martedi verrà eseguita l'autopsia. Se si tratterà di overdose e questo lo sapremo dopo la perizia necroscopica, sarà necessario scoprire chi ha venduto la dose mortale al giovane e da dove questa sia arrivata. In Valtiberina negli ultimi 12 mesi si registrano già tre decessi per overdose, l'ultimo 20 giorni fa nella vicina Anghiari. Un anno fa la denuncia di una mamma coraggio portò alla ribalta una drammatica realtà, quello del netto rialzo del consuno di stupefacenti, con il ritorno dell'eroina. Si sospetta che ci sia un traffico dalla vicina Umbria e che gli spacciatori abbiano sede proprio in zona. Elias era figlio di una famiglia marocchina da anni integrata nella realtà di Sansepolcro. Il padre e' un pensionato mentre la mamma lavora in una struttura alberghiera. Il giovane era il primo di tre fratelli, tutti più piccoli di lui. I carabinieri hanno ascoltato i genitori. Cercano di ricostruire la figura carateriale del ragazzo, che da quanto si apprende era molto schiva. Il sospetto è che al momento della morte non fosse solo.




POTREBBERO INTERESSARTI