Percorsi per non vedenti agli ecomusei del Casentino

Attualità del 28-04-2017
di Luca Tosi

Percorsi per non vedenti agli ecomusei del Casentino

La rete musei ed ecomusei del Casentino presenta i percorsi espositivi per non vedenti e ipovedenti. Il nuovo percorso espositivo riguarda, in particolare, il museo dell’arte della lana di Stia. L’iniziativa completa il progetto di abbattimento delle barriere percettive con l’introduzione di didascalie in braille e in nero, a caratteri grandi, per gli ipovedenti che riportano i testi relativi ai punti salienti di ogni sala del museo. Accanto ai testi sono state riprodotte immagini in rilievo degli strumenti simbolo all’arte della lana, solitamente visibili all’interno delle teche.

In questo modo tutti possono toccare le cesoie per la tosatura, il fuso della filatura e la navetta della tessitura. 




POTREBBERO INTERESSARTI