Ultimo agg. 10 ore e 54 minuti fa

Taglio dei lecci, retrofront del Comune

Attualità del
di Maddalena Pieroni
87

Taglio dei lecci, retrofront del Comune

Taglio dei lecci ai giardini del Porcinai, la giunta Ghinelli fa dietrofront e riconsidera il progetto. La nota del sindaco giunta in redazione non affronta il tema delle varie petizioni e delle firme raccolte dai cittadini (800 da partiti e comitati) e 1700 dal WWF on line contro il taglio dei lecci. Si limita a dire in modo formale che in vista del Consiglio Comunale del 16 luglio la maggioranza, il Sindaco Alessandro Ghinelli e il Vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini hanno affrontato il tema del restyling e riqualificazione dei giardini di Viale Michelangelo, meglio conosciuti come giardini del Porcinai, prendendo la decisione di riconsiderare il previsto intervento di abbattimento dei lecci esistenti e in particolare la loro sostituzione con i tigli, sostituzone che era stata indicata dalla Soprintendenza in coerenza con il progetto orginario dell'architetto fiorentino risalente agli inizi degli anni Trenta. Tale intervento è stato riconosciuto porre problematiche complesse e serie, sia in termini di reazioni allergiche che di salute ambientale. Per questo motivo il Sindaco e l'Assessore a Lavori Pubblici si rivolgeranno alla Soprintendenza per proporre una soluzione alternativa che preveda il mantenimento di almeno una parte dei lecci esistenti.