Ultimo agg. 1 ora e 49 minuti fa

Dette fuoco alla compagna, Cassazione annulla condanna, processo d'appello da rifare

Cronaca del
di Barbara Perissi
174

Dette fuoco alla compagna, Cassazione annulla condanna, processo d'appello da rifare

Dette fuoco alla compagna, la Cassazione annulla la sentenza d'appello che aveva condananto un 50enne di origine romena a dieci anni per omicidio preterintenzionale e rimanda il caso a nuova sezione della corte di appello di Firenze per rifare il processo per omicidio volontario. Tutto ciò nonostante il pm di cassazione avesse chiesto l'inammissibilità del ricorso e di conseguenza la conferma della condanna di secondo grado. La storia è quella di una cinquantenne romena bruciata per mano del compagno clochard. Il barista che la soccorse per primo raccontò di una donna arsa viva. A cospargere d’alcool Maria Marin era stato il compagno Guran Bunomi, anche lui un clochard, che i carabinieri presero la sera dell’11 settembre 2014, poche ore dopo il rogo ai margini di una capanna nell'area dedicata agli spetatcoli viaggianti, alla periferia di Arezzo. Si riparte dunque dalla sentenza di primo grado, pronunciata dal Gup del Tribunale di Arezzo Piergiorgio Ponticelli che aveva condannato l'uomo a 14 anni per omicidio volontario.