Dunkirk: la colonna sonora del miracolo di Dunkerque e di un'impresa eroica

Musica del 10-09-2017
di Federico Nicchi

Dunkirk: la colonna sonora del miracolo di Dunkerque e di un'impresa eroica

“Un film di guerra che celebra ciò che c'è di buono nell'umanità e al tempo stesso rende chiaro che non c'è vittoria senza sacrificio". Queste sono le parole riportate da Brian Truitt di USA Today riguardanti Dunkirk, film diretto dal visionario Christopher Nolan, il quale ha saputo ricostruire in maniera precisa e dettagliata l’Operazione Dynamo durante la Seconda Guerra Mondiale. Uno dei momenti più critici e devastanti che le forze Alleate subirono durante il conflitto in cui 420 mila uomini vennero circondati da 800 mila unità tedesche sulle coste della Manica. L’unica via di salvezza era la fuga con imbarcazioni o qualsiasi altro mezzo capace di far giungere gli alleati sulle sponde dell’Inghilterra.

Nolan ha realizzato così l’opera più epocale della propria carriera. Resa ancora più maestosa dalle melodie studiate dal compositore tedesco Hans Zimmer stabilendo quindi la sesta collaborazione con il regista britannico (“Batman Begins", "Il cavaliere oscuro", "Il cavaliere oscuro - Il ritorno", "Inception" ed "Interstellar”).

La quasi completa assenza di dialoghi fa sì che gran parte di quello che si sente siano i potenti rumori delle onde, delle esplosioni di bombe, del vento, degli spari dei fucili, degli aerei da guerra, delle angoscianti grida dei soldati e la colonna sonora.

Il suono su cui l’intera colonna sonora del film si sviluppa è lo snervante ticchettio di un orologio, il ticchettio che assale i nervi del pubblico lasciandolo senza fiato portandolo ad uno stato in cui sarà costretto a vivere l’angosciante e terrificante esperienza sulla spiaggia di Dunkirk, il ticchettio, che fa martellare il cuore, di un conto alla rovescia al quale sembra impossibile sottrarsi.

L’idea di Nolan è stata quella di ripercorrere il concetto impiegato per il film “The Prestige” ovvero quello di creare un’illusione uditiva in particolare adottando la Scala Shepard, definita come “canone eternamente ascendente” dando quindi un’idea di un’intensità che va sempre più a crescere, in modo da mantenere un senso di tensione ed ansia continue, fino ad esplodere nel sempre presente ticchettio d’orologio. Il principio si basa sul suonare una specifica scala contemporaneamente su ottave diverse e variandone l’intensità. La tecnica è fondamentale per stabilire un legame coerente tra le tre parti su cui il film si sviluppa.

Le musiche fortemente drammatiche ma allo stesso tempo immortali ed epiche, che fanno da sottofondo alle immagini della battaglia, rendono Dunkirk sicuramente il capolavoro di Nolan e allo stesso tempo una delle più preziose, belle ed importanti pellicole finora realizzate.

Link Youtube in cui è possibile ascoltare l'intera colonna sonora.

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.



POTREBBERO INTERESSARTI