Jesu dulcis memoria, il canto gregoriano risuona ad Arezzo

Musica del 01-02-2018
di Marco Cavini
187

Jesu dulcis memoria, il canto gregoriano risuona ad Arezzo

Un percorso agli albori del cristianesimo tra melodie, poesie e meditazioni. Domenica 4 febbraio, alle 17.00, la sala delle Volte della basilica di San Francesco sarà teatro del concerto “Jesu dulcis memoria” che, interamente dedicato alla scoperta e alla valorizzazione del canto gregoriano, è nato dalla collaborazione tra il coro femminile Vocinsieme e il coro maschile Cantantibus Organis. Le due formazioni aretine hanno stretto una sinergia che permetterà di vivere un pomeriggio ad ingesso libero e gratuito tra le emozioni e le riflessioni della cosiddetta “musica del silenzio”. Il gregoriano, infatti, è un canto liturgico non accompagnato dal sostegno delle musiche ma che fa leva esclusivamente sulle parole e sui silenzi, con la voce che diventa uno strumento per creare un'atmosfera di intimità con sé stessi e con gli spettatori. Il concerto, guidato dalla direttrice Anna Seggi, sarà arricchito da letture e pensieri del biblista don Dino Liberatori, e da momenti poetici a cura dell’attrice Alessandra Bedino.



POTREBBERO INTERESSARTI