Ultimo agg. 42 minuti fa

Agnelli accolto con favore l'acquisto di Ecolat da parte di Estra

Attualità del
di Maddalena Pieroni
314

Agnelli accolto con favore l'acquisto di Ecolat da parte di Estra

Con l’acquisto del 100% di Ecolat dallo scorso 28 febbraio Estra ha iniziato la scalata nel settore del riciclo dei rifiuti ambientali. Ecolat, infatti, socia di Sei, è titolare di un impianto di selezione e valorizzazione dei rifiuti provenienti dalle raccolte differenziate multi-materiale dei Comuni delle province di Grosseto, Arezzo, Prato e Firenze; ed è gestore nella stessa area del centro di raccolta del Comune di Grosseto e di una piattaforma di stoccaggio di rifiuti recuperabili urbani. “Vista la preoccupazione del comune come di una buona parte di comuni presenti in Ato Sud Toscana, per quanto mi riguarda, quindi, credo e spero che l’ingresso di Estra in Sei Toscana non possa che migliorare il quadro della società che non è stata in grado di assolvere le attese che avevamo riposto. La gestione del ciclo dei rifiuti, visto il costo sostenuto, doveva, se non esemplare, essere ampiamente apprezzata anche da tutti gli utenti. Invece, crescono in maniera esponenziale i malumori, le inefficienze gestionali, la precarietà delle risorse umane integrate con una frammentazione, attraverso il ricorso delle cooperative, che non ha mai risolto fin in fondo le evidenti lacune del servizio erogato. Ben venga, dunque, una multi-utiliy che oltre a rappresentare nel capitale i soci delle pubbliche amministrazioni dovrà servire a calmierare i costi di gestione che, se tutto va bene, non dovrebbero lievitare. D’altro canto il nostro è lo stesso comune che lo scorsa estate aveva presentato un esposto alla Procura della Repubblica per i mancati servizi palesi ed evidenti che hanno recato, tra le altre cose, danni d’immagine” dichiara il sindaco Mario Agnelli.