Ultimo agg. 2 minuti fa

Gamurrini, parte la riqualificazione delle periferie

Attualità del
di Maddalena Pieroni
249

Gamurrini, parte la riqualificazione delle periferie

Dopo un anno e mezzo di attesa dall’annuncio del Governo nel 2016, dopo la firma del 17 dicembre 2017, nei giorni scorsi la Corte dei Conti ha registrato le convenzioni. E così adesso è certo: arrivano i 13 milioni di euro destinati al Comune di Arezzo. Lo annuncia il vicesindaco di Arezzo Gianfracesco Gamurrini. Niente più rinvii, mancava solo questo ultimo passaggio del quale adesso abbiamo avuto la conferma. E’ stato un percorso lungo ma che alla fine ha portato i suoi frutti e che ripaga del lavoro fatto, per il quale intendo, ancora una volta, ringraziare gli uffici che hanno lavorato duramente per l’obbiettivo. A questo punto lo posso dire con certezza: nel corso di quest’anno partiranno importanti cantieri che daranno un volto nuovo alla città. Raddoppio del sottopasso di via Baldaccio d’Anghiari, restyling dei giardini del Porcinai, realizzazione di una nuova area verde in via don Minzoni e della rotatoria di via Fiorentina. Vari interventi di riqualificazione nelle zone Saione, San Donato, Pescaiola. Interventi nei parchi di via Arno, Ducci, Foro Boario e Pionta. Oltre a lavori di risistemazione e messa in sicurezza delle scuole. A questi si aggiungono vari progetti finanziati o cofinanziati dal Comune quali la realizzazione delle rotatorie di Chiani, la riqualificazione dell’area dell’ex mercato ortofrutticolo e delle ex scuole Chiarini in via Pellicceria, il prolungamento della tangenziale e i lavori che daranno nuova vita a piazza della Repubblica. Saranno due anni di duro lavoro per la gestione delle gare e dei cantieri ma al termine Arezzo ne gioverà”.