Ultimo agg. 11 ore e 44 minuti fa

Incontro in Prefettura con il Procuratore Capo di Firenze

Attualità del
di Maddalena Pieroni
85

Incontro in Prefettura con il Procuratore Capo di Firenze

Incontro in Prefettura adi Arezzo cpm il Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Firenze, Giuseppe Creazzo, il quale ha tenuto un incontro dedicato al tema della prevenzione dell’infiltrazione della criminalità organizzata nell’economia locale ed in particolare nell’attività degli Enti Localii.Prima dell’incontro con gli amministratori pubblici, si è svolta, con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e della DIA, una riunione tecnica nel corso della quale è stato fatto il punto della situazione che conferma che nella provincia di Arezzo, allo stato attuale, non emergono situazioni di radicamento di organizzazioni criminali operanti attraverso forme di controllo del territorio proprie della criminalità organizzata. E’ stato riscontrato che i sodalizi criminosi privilegiano un modus operandi che li vede protagonisti, anche in Arezzo, di intese affaristico-mafiose. Sia per la posizione geografica, al centro di importanti arterie di comunicazione sia per la dinamicità del tessuto economico, la provincia aretina è risultato che è sempre più spesso oggetto di operazioni finalizzate al reimpiego di capitali illeciti ovvero di tentativi di infiltrazione nel settore dei pubblici contratti, come testimoniano le recenti misure interdittive adottate dalla Prefettura nei confronti di alcune aziende. Il Procuratore Capo della Repubblica di Firenze, ha evidenziato l’assoluta necessità che le tutte le pubbliche amministrazioni siano sensibilizzate in ordine all’esigenza che sia prestata la massima attenzione sui pericoli di infiltrazione nei circuiti economici e nei contesti sociali ad opera dei sodalizi criminali, spesso abili a mascherarsi dietro attività apparentemente lecite.  Al contempo, ha proseguito, deve essere intensificata ogni possibile misura idonea a proteggere l’imprenditoria sana e legale dall’abbraccio con i capitali di provenienza delittuosa. In tale contesto, il Dr Creazzo, ha esortato gli amministratori pubblici ad implementare, nel settore dei contratti pubblici, il dialogo e la circolazione delle informazioni con le Forze dell’Ordine, la Prefettura e l’autorità giudiziaria.