Ultimo agg. 1 ora e 12 minuti fa

Arezzo stasera in campo. Contro Pro Vercelli e Siena tutto dipende dai giudici, serie C in pieno caos

Sport del
di Andrea Avato
65

Arezzo stasera in campo. Contro Pro Vercelli e Siena tutto dipende dai giudici, serie C in pieno caos

Stasera a Lucca si gioca, domenica prossima no perché la Pro Vercelli è sub judice, mercoledì 26 a Pisa si gioca, domenica 30 in casa con l'Arzachena si gioca, domenica 7 ottobre a Siena no perché anche la Robur è in attesa di sentenza.Per l'Arezzo questo inizio di campionato rischia di trasformarsi in uno stillicidio, con tutte le conseguenze che possono derivare nell'immediato e in futuro, quando eventuali turni di recupero infrasettimanali andrebbero a sommarsi a quelli che già ci sono.Il cortocircuito normativo innescato dalla Lega di serie B, che si è autoridotta l'organico da 22 a 19 squadre, decidendo in completa autonomia e con la sponda del commissario della Figc, sta provocando effetti devastanti.Ieri il Tar del Lazio ha accolto i ricorsi di Pro Vercelli e Ternana, che hanno chiesto e ottenuto la sospensiva del pronunciamento del collegio di garanzia del Coni, con cui l'11 settembre erano state giudicate inammissibili, senza entrare nel merito, le istanze dei club che chiedevano il ripescaggio in serie B. Un pronunciamento che rimette tutti in gioco, compresi Catania, Novara e Siena, e che congela la situazione fino alla sentenza definitiva fissata per il 9 ottobre. Per questo ieri la Lega Pro si è vista costretta a rinviare a data da destinarsi le partite dei cinque club interessati, con ulteriore stravolgimento di un calendario che era stato varato soltanto pochi giorni fa.