Furti in abitazione, gioielli venduti al Compro Oro

Cronaca del 11-05-2017
di Barbara Perissi

Furti in abitazione, gioielli venduti al Compro Oro

Mettevano a segno furti in abitazione in Toscana e poi ricettavano la refurtiva nei compro oro della provincia di Firenze. Questa l'accusa con la quale due uomini di 26 e 42 anni, italiani originari dell'ex Jugoslavia, sono stati arrestati dalla polizia, in esecuzione di una misura di custodia cautelare ai domiciliari. Ricercato un terzo complice, destinatario di una misura di custodia in carcere. Perquisizioni sono state effettuate in tre compro oro di Firenze e provincia, due dei quali sono stati sottoposti a sequestro preventivo. Indagati per ricettazione i titolari degli esercizi. I due arrestati sono accusati di aver messo a segno colpi a Firenze e provincia, a Prato, Arezzo e in provincia di Lucca, in particolare a Viareggio. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti della squadra mobile, si muovevano in auto insieme al loro complice alla ricerca di obiettivi, scegliendo di solito abitazioni al primo piano, dove entravano forzando le finestre. I due risiedono con le loro famiglie in due case popolari, una delle quali occupata abusivamente, in un condominio nella zona di Campo di Marte a Firenze. Ieri mattina, quando gli agenti della mobile si sono presentati per arrestarli e perquisire le abitazioni, hanno opposto resistenza bloccandoli sulla porta. Nelle case, nascosti in vari luoghi come nelle federe dei cuscini o nel contatore del gas, sono stati trovati gioielli e orologi Rolex, oltre ad alcune dosi di hashish e marijuana. Secondo gli investigatori, i monili sarebbero il bottino di furti in abitazione. In uno dei tre compro oro perquisiti gli agenti hanno trovato numerosi gioielli non registrati, nascosti in un controsoffitto, in un armadio e nel bagno. Complessivamente, nelle case degli arrestati e in negozi sono stati sequestrati circa 2,5 chilogrammi di oro.




POTREBBERO INTERESSARTI