Corto casentinese a Cannes

Eventi del 09-03-2017
di Barbara Perissi

Corto casentinese a Cannes

"Spiderboy", il nuovo lavoro della brava regista casentinese Linda  Fratini è stato selezionato fra soli altri 15  corti italiani per lo SHORT FILM CORNER  del Festival internazionale del Cinema di Cannes. Il film è anche in nomination per la miglior regia al 12 MMF in Romania ed è  in selezione ufficiale al CINECHILDREN di Mantova.Il cortometraggio, girato interamente in Casentino ha come protagonisti e comparse  alcuni  studenti delle scuole primarie del territorio oltre ad attori professionisti, ed è stato prodotto dalla Cooperativa L’Albero e la Rua con sede a Rassina e Sansepolcro.La regista: “Fare un film è come dipingere un quadro. Un duro lavoro, tecnico e di precisione, grazie al quale è possibile creare un sogno. Perchè ci sono certe cose intangibili che le parole, semplicemente, non possono esprimere. Cosa succederà da questo momento in poi non lo so, una cosa è certa...senza  l’aiuto di tanti non ci sarei mai riuscita. Per questo ringrazio di cuore tutti coloro che in molti modi hanno reso possibile la realizzazione di Spiderboy.  Da Mark Melville il direttore della forografia ( tra gli altri: Un Natale al Sud 2016, Indovina chi viene a Natale? 2013, Finalmente la felicità 2011, Io & Marilyn 2009 ), alla presidente della Cooperativa L’Albero e La Rua Maria Laura Giannelli che ha fortemente creduto nel progetto e prodotto il film, a tutto lo staff, gli attori, e a tutti coloro che in tanti modi hanno reso possibile la realizzazione di questo lavoro.”Il Produttore: “ La cooperativa L’Albero e la Rua è una realtà fortemente radicata nel nostro territorio. Per questo abbiamo supportato con convinzione questo progetto, perché siamo certi che anche questo può essere un modo importante per mantenere vivo il Casentino: supportare  una giovane artista del nostro territorio è un modo per dare il nostro contributo alla promozione della cultura e della creatività giovanile, che troppo spesso non trova spazi. Farlo attraverso un’opera cinematografica è un’esperienza che ancora non avevamo mai sperimentato ma che ci ha riempito di meraviglia: il cinema è davvero una forma d’arte emozionante. Il successo che sta riscuotendo il film è anche un motivo di orgoglio per le socie e i soci della nostra cooperativa che ha finanziato il progetto con entusiasmo.”Non resta altro, a questo punto che godersi il film, che verrà presentato in anteprima  sabato 18 marzo presso il Cinema Italia di Soci alle ore 15,00, grazie alla collaborazione dell’associazione casentinese Cinespazio.Un ringraziamento particolare a cooperativa Betadue, Rete Koinè, Arci Nuova Associazione Arezzo, Associazione Cinespazio, Happy End Film, Tuttigiorni Catering, Music Factory Live. 



POTREBBERO INTERESSARTI