Ultimo agg. 7 ore e 55 minuti fa

Laterina ricorda il luogo della prigionia

Attualità del
di Luca Tosi
82

Laterina ricorda il luogo della prigionia

Una storia difficile, che non tutti conoscono. E' quella del campo di Laterina, che, a partire dalla seconda guerra mondiale, è stato prima campo di concentramento, poi di prigionia, e infine campo di accoglienza dei profughi dell'esodo istriano. Stamani, alla presenza del presidente della provincia, Chiassai, del sindaco di Arezzo, Ghinelli, e di quello di Pergine-Laterina, Neri, è stata deposta una corona di alloro al monumento che ricorda la memoria di quel luogo. Anni di storia italiana racchiusi dentro baracche circondate da un filo spinato.

Si legge sulla targa: «Il comune di Laterina a memoria di questo luogo dove si consumò il dolore della prigionia e dell'esodo con l'auspicio che al di là del filo spinato si schiudano orizzonti di libertà, di pace e di civile convivenza».