Ultimo agg. 7 ore e 3 minuti fa

Lecci, "un balletto ridicolo" per Liberi e Uguali

Politica del
di Maddalena Pieroni
57

Lecci,

"Ora basta, il balletto sui lecci di Viale Michelangelo è diventato ridicolo!" Liberi e Uguali di Arezzo replica con decisione all'intervento fatto ieri in Consiglio comunale dall'Assessore Gamurrini. "La Giunta s'inventa ogni volta un pretesto diverso per motivare quanti lecci tagliare o quale tipo di alberi piantare al loro posto e continua lo scaricabarile. La questione è molto semplice e l'hanno capita anche i sassi: è profondamente sbagliato tagliare i 62 lecci di Viale Michelangelo, che sono sani, belli e molto utili all'ambiente. La Giunta comunale - prosegue LeU - smetta di menare per il naso la città, la Sovrintendenza si assuma le sue responsabilità, se non vuole essere strumentalizzata. C'è solo una cosa da fare: prendere democraticamente atto della volontà, fatta di buon senso, competenza e sensibilità, di gran parte della città, di ogni orientamento politico, contraria al taglio dei lecci. Poi predisporre un progetto diverso per migliorare i giardini del Porcinai senza intaccare il patrimonio arboreo esistente, spendendo il resto per il verde di altre parti della città. Per tagliare un leccio quasi centenario ci vogliono tre ore, per avere un albero adulto ci vogliono trent'anni – conclude LeU - lo dovrebbero capire anche gli uomini con la motosega che stanno a Palazzo Cavallo".