Ultimo agg. 2 ore e 48 minuti fa

Polo Universitario, un patrimonio da non perdere

Editoriale del
di Luigi Alberti
79

Polo Universitario, un patrimonio da non perdere

Ma il Polo universitario interessa o no al territorio? In queste ore si decide se proseguire un'avventura che ha dato i suoi frutti. Ha sfornato laureati in questo periodo, in discipline che ad Arezzo erano sconosciute e soprattutto ha stabilito dei contatti diretti con il prestigioso Politecnico di Milano. Innegabili i vantaggi, soprattutto per i fruitori di questo servizio. Insomma la scommessa messa in piedi in primis dalla Camera di Commercio aveva avuto dei riscontri positivi. Poi qualcosa non è tornato soprattutto nei conti vedi la voce contributi da parte dei soggetti partecipanti al progetto iniziale. Non tutti hanno assolto ai loro doveri, e viste le disposizioni legislative in materia, è cambiata la disposizione societaria, diventata Fondazione. Il progetto, da quello che trapela continua, ma non è giusto che sia costretto a fare i salto mortali. Lecito chiedersi, ma perchè ad Arezzo quando si stringe c'è sempre qualcuno che crede di essere più furbo degli altri?