Sinergia interculturale: apprendimento e crescita personale

Salute e Bellezza del 29-03-2017
di Elisa Marcheselli

Sinergia interculturale: apprendimento e crescita personale

Cari amici e amiche vorrei parlarvi dell’importanza del conoscere le lingue attraverso gli scambi culturali, prendendo spunto da una bella iniziativa della Città di Castiglion Fiorentino.

Studenti della Texas A&M University e studenti provenienti dalla North China University of Technology sono presenti in questi giorni presso il college americano Santa Chiara per approfondire anche la storia dell’arte del nostro Paese, ammirandola dal vivo. Per consolidare ulteriormente il legame tra i due popoli per i prossimi giorni sono state organizzate alcune iniziative di accoglienza.

Ogni martedì sera fino ad Aprile è possibile fare “conversation” con gli studenti in modo da apprendere le lingue e avere uno scambio culturale. Questo caso di educazione interculturale,  permette di: costruire saperi e ridurre pregiudizi.

La costruzione di saperi attraverso una nuova lingua può risultare molto più utile di quanto si possa pensare; numerosi studi in ambito neuropsicologico hanno dimostrato che imparare un’altra lingua può portare a molteplici vantaggi :l’attività celebrale raddoppia, si riducono i rischi di incorrere in malattie senili, offre nuove prospettive al mondo, migliora l’attenzione, migliora la memoria, migliora la capacità di risolvere i problemi.Inoltre lo scambio culturale riduce i pregiudizi: e ciò significa azzerare il proprio punto di vista e ricominciare da un aspetto più neutro ed una visione del mondo più oggettiva, costruirsi perciò uno sguardo “non pregiudicato” che è il risultato delle analisi, interpretazioni ed opinioni che circolano restituendo complessità all’interpretazione degli eventi.

La presente iniziativa si costituisce come base esperienziale sull’importanza dell’educazione interculturale a livello educativo con lo scopo di sensibilizzare ai pregiudizi e gli stereotipi sviluppando un senso di cittadinanza, uguaglianza. Dal punto di vista psicologico attraverso l’educazione interculturale è possibile quindi sensibilizzare al pregiudizio ed allo stereotipo, all’importanza del senso civico e del ruolo di cittadino e di essere umano, come membro di tantissimi gruppi concentrici dei quali nessuno esclude l’altro, oltre a migliorare se stessi. 

Dott.ssa Elisa Marcheselli, Psicologa - Psicoterapeuta www.elisamarcheselli.it

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.



POTREBBERO INTERESSARTI