Ultimo agg. 12 ore e 46 minuti fa

Contro la violenza sulle donne

Salute e Bellezza del
di Elisa Marcheselli
133

Contro la violenza sulle donne

Un tema molto dibattuto e al centro di tante riflessioni che ci spingono a cercare e a studiare le cause e le dinamiche sottostanti le tante tragedie che vedono come protagoniste le donne. La violenza contro le donne da qualche tempo è sempre più al centro del dibattito pubblico.

E il perché è presto detto: persino in un'epoca che si professa civilizzata come la nostra il fenomeno sta raggiungendo dimensioni che definire barbariche è poco.I dati dimostrano che la modernità è arrivata quasi in tutto: nella tecnologia, nei trasporti, nelle comunicazioni, nell'alimentazione.

Ma rapporti più civili tra i sessi sembrano essere ancora una conquista lontana.Ogni due giorni una donna viene uccisa dal suo compagno. Negli ultimi 5 anni si sono registrati 774 casi di omicidio  di donne con una media di circa 150 femminicidi l'anno nonostante la legge del 2013 che inasprisce pene e misure cautelari. 

L'ultimo studio ufficiale risale al 2014: è una ricerca dell'Istituto di Statistica italiano, l'Istat, che ha chiesto ad un campione di 24.761 donne di raccontare se negli anni precedenti avevano subito violenze o molestie. Risultato: le stime sono terribili. Dai risultati è emerso che "6 milioni 788 mila donne hanno subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni: il 20,2% ha subìto violenza fisica, il 21% violenza sessuale, il 5,4% forme più gravi di violenza sessuale come stupri e tentati stupri. Sono 652 mila le donne che hanno subìto stupri e 746 mila le vittime di tentati stupri" e ancora "Le donne subiscono anche molte minacce (12,3%). Spesso sono spintonate o strattonate (11,5%), sono oggetto di schiaffi, calci, pugni e morsi (7,3%). Altre volte sono colpite con oggetti che possono fare male (6,1%)."La violenza di genere riguarda donne e bambine, ma coinvolge anche minorenni come ad esempio nel caso della violenza assistita. Nel 1999 le Nazioni Unite hanno deliberato che il 25 novembre venga considerato come la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, per ritagliare un momento di riflessione e di coscienza difronte episodi dolorosi e drammatici.

Ed anche la città di Arezzo, mercoledì 28 Marzo organizza un evento, in grado di raccogliere professionisti, psicologi e Associazioni, che nella prima parte dalle ore 17:00 nella sala Rosa del Comune di Arezzo, affronteranno il tema della violenza delle donne e del maltrattamento domestico, da un punto di vista sociale e psicologico, cercando di sensibilizzare le persone a questo tema e dando spunti di riflessione importante.

Nella seconda parte a partire dalle ore 21:00 presso il Teatro Bicchieraia si terrà il concerto voce piano del cantante Francesco Baccini, attore nel film “ Credo in un solo padre”, nonché autore della colonna sonora.

Una giornata importante per informare, parlare e sensibilizzare, vi aspettiamo.

www.elisamarcheselli.it

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.