Un fantastico viaggio nel caleidoscopico mondo dei generi musicali

Musica del 21-08-2017
di Lorenzo Diozzi

Un fantastico viaggio nel caleidoscopico mondo dei generi musicali

AVVERTENZA: questo articolo tratta di un particolare sito internet nel quale è molto probabile che passerete tantissimo tempo. Teletruria e l’autore dell’articolo non si ritengono tuttavia responsabili del rischio oggettivo di spendere molto tempo su tale pagina web senza rendersene conto.

Il grande spirito della Musica si concretizza in canzoni mediante strumenti suonati da artisti ed in questo processo mistico di realizzazione artistica è possibile distinguere i vari generi musicali. I generi musicali sono delle etichette che vengono assegnate a particolari stili di musica, musicisti e correnti musicali con il fine di poter schematizzare in modo razionale e comprensibile il vasto panorama sonoro mondiale di ogni epoca. Negli ultimi decenni l’abitudine di etichettare si è molto sviluppata in ogni campo tra cui ovviamente anche quello musicale. Questa crescita è imputabile a diversi fattori tra i quali spiccano per importanza quello economico e quello culturale. Dal punto di vista economico organizzare la musica per generi vuol dire poter proporre sul mercato determinati artisti e canzoni in modo razionale e dunque monetizzabile con efficienza mentre dal punto di vista culturale i generi musicali permettono agli ascoltatori di potersi auto-etichettare facendo sorgere quindi delle vere comunità di persone che si riconoscono in un certo stile. La divisione per generi musicali è quindi uno strumento creato ed usato per poter amare e conoscere nel modo migliore particolari stili e per produrre e far amare determinati gruppi ed artisti musicali. Inoltre con la digitalizzazione della vendita e dell’ascolto della musica la classificazione per genere permette di conoscere nuovi artisti e nuovi stili in modo da ampliare le proprie conoscenze.

Lo schema che risulta dalla classificazione della musica si compone di genere, sotto-genere e incontri di generi. Per fare un esempio è possibile osservare come esista il Punk come genere, il Protopunk come sottogenere e il Folk punk irlandese come incontro di generi. Questo schema può diventare molto articolato e capillare e stimola decisamente la curiosità di sapere quali e quanti generi diversi o affini tra loro posso essere ascoltati. Fortunatamente questa curiosità è sorta anche in Glenn McDonald, un ingegnere che lavora per la “Echo Nest”, una società che si occupa di organizzazione e riconoscimento digitale della musica che recentemente è stata acquistata da Spotify in persona. Di fatto quindi questo ingegnere nel proprio lavoro chiede ad un computer di riconoscere, organizzare, scegliere e consigliare ai clienti particolari canzoni in basa al genere musicale. La fortuna tuttavia non è tanto che il signor McDonald gestisca noiosamente grandi quantità di dati informatici ma che abbia creato un sito internet in cui ha raccolto il frutto di anni di lavoro.

Questo sito si chiama Every Noise at Once (qui il link per arrivare al sito) ed oltre che essere davvero completo offre anche una interfaccia semplice da usare ed immediata che lo rende un passatempo perfetto. I generi musicali fino ad oggi raccolti sono più di 1500 e sono organizzati in una mappa che permette non solo di individuarli ma anche di notare come essi si relazionino tra loro e si possano oganizzare come in una vera e propria cartina geografica. Cliccando sul nome dei vari generi verrà fatta ascoltare una canzone che rappresenta quello stile musicale e premendo di nuovo verrà poi aperta una ulteriore mappa nella quale saranno elencati i gruppi e artisti musicali riferibili a quel genere. Il sito grazie alla collaborazione con Spotify è sempre aggiornato e sufficientemente completo, uno strumento perfetto per conoscere nuovi musicisti e nuovi generi musicali internazionali ma anche italiani. All’interno della mappa è possibile scoprire che esiste lo Swedish indie pop o il Gothic symphonic metal o è possibile notare che secondo l’organizzazione data dalla mappa il Brazilian gospel e l’Anarcho-punk non sono poi così distanti tra loro. In fondo al sito internet si possono invece leggere alcuni articoli che spiegano  in modo informatico e specifico il funzionamento del sito e raccolgono i dati sugli ascolti mostrando quindi anche varie mappe dei generi musicali ascoltati nei vari paesi o da varie fasce di età.

Come conclusione di questo articolo è d’obbligo ricordare come il grande spirito della Musica possa solo apparentemente essere classificato in numerici dati informatici. La mappa dei generi musicali è un mezzo per poter conosce musica ma il fine di questa ricerca resta sempre quello di lasciarsi impressionare nel modo più illogico e incomprensibile possibile dalle note prodotte da artisti dimenticando completamente schemi e regole.

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.



POTREBBERO INTERESSARTI