Quaranta civilisti al lavoro in Comune

Eventi del 13-04-2017
di Barbara Perissi

Quaranta civilisti al lavoro in Comune

Quaranta volontari sono da oggi impegnati in vari uffici grazie a sei progetti di servizio civile regionale del Comune di Arezzo. “Un numero che rappresenta un vero e proprio record” - ha tenuto subito a precisare l’assessore Lucia Tanti nel ricevere con il sindaco Alessandro Ghinelli i ragazzi in Sala Rosa, dando loro il benvenuto e augurando buon lavoro.“Un modo - ha sottolineato il sindaco Ghinelli - per condividere con i giovani le attività dell'amministrazione, anche grazie al contributo della Regione Toscana che ha finanziato i nostri progetti. Lo scambio, sono certo sarà proficuo: i ragazzi porteranno il loro entusiasmo, l'amministrazione restituirà un bagaglio di conoscenze su temi importanti e sul funzionamento della macchina comunale. Sono certo che da questa esperienza i ragazzi usciranno arricchiti nel curriculum e nei rapporti umani. Cito alcuni numeri: i dipendenti comunali sono oggi 560, mentre nel 2000, quando rivestivo il ruolo di assessore, erano 900. Se ai 560 attuali sottraiamo gli agenti della PM, scendiamo sotto i 500. Quindi, questi 40 civilisti implementano i dipendenti per circa il 10%. Si tratta di un apporto significativo. Anche per loro, come per i dipendenti comunali, l'ufficio del sindaco sarà sempre aperto”.Di età compresa tra i 18 e i 29 anni, i civilisti saranno impegnati per otto mesi all’ufficio cultura, all’ufficio turismo, all’ufficio servizi demografici e statistica, all’ufficio servizi educativi, scuola, famiglia e tutela dei minori, all’ufficio servizi sociali e politiche di coesione, all’ufficio sport e politiche giovanili, all’ufficio Suap e attività economiche.I sei progetti riguardano cultura e turismo, quattro volontari; l’anagrafe nazionale della popolazione residente, otto volontari; il progetto pedagogico 0-6 e l’attenzione alla persona a sostegno dell’inclusione, dieci volontari; “Accompagna, Informa e Orienta” nell’ambito dei servizi sociali, sei volontari; giovani e sport, otto volontari; il commercio sostenibile, quattro volontari.“Questi giovani del territorio - dichiara ancora Lucia Tanti - hanno l’opportunità di vivere un’esperienza di formazione spendibile nel corso della futura vita lavorativa. Non solo: grazie al lavoro dell’assessorato alle politiche giovanili e dei funzionari molti settori strategici dell’amministrazione possono contare su nuove forze a supporto dei progetti che l’amministrazione Ghinelli ha in cantiere. Queste intelligenze saranno utilizzate in modo diffuso perché tutti devono comprendere quanto sia positiva la reciproca conoscenza tra amministrazione e cittadini”.




POTREBBERO INTERESSARTI