Da cosa ci facciamo influenzare nella scelta di una vacanza?

Curiosità del 18-07-2017
di Elisa Marcheselli

Da cosa ci facciamo influenzare nella scelta di una vacanza?

Il periodo estivo ci pone di fronte la scelta del viaggio o la meta turistica tanto ambita e desiderata durante l'inverno. Ma la scelta della vacanza oggi giorno viene attuata con dei criteri  e con motivazoni psicologiche differenti. Decidere di andare in vacanza è un processo fatto da una sequenza di valutazioni e giudizi,  che vengono utilizzati dall’individuo nel prendere le decisioni, sovente in situazioni d’incertezza, sui vari aspetti del viaggio (ad esempio decidere se partire o no, dove andare, quanto spendere, quando partire, dove alloggiare, ecc..). Questa sequenza di decisioni è stata individuata e descritta da numerosi studi che hanno preso in considerazione i vari aspetti del processo di scelta in relazione allo sviluppo dell'uso delle tecnologie innovative. 

Le ricerche ci dicono che il mezzo più utilizzato per scegliere la vacanza sono le recensioni on line.  Infatti, l'e-consumer italiano acquista soprattutto beni legati al turismo (34%), di cui il 22%proviene dalla prenotazione di soggiorni e il 12% dall'acquisto di biglietti di viaggio; al secondo posto figurano computer e tablet (9,8%), seguiti da smartphone (7,1%) ed elettrodomestici (7,1%). Internet quindi si conferma un motore trainante soprattutto per il settore turistico, visto che anche il 33% degli acquisti offline relativi a viaggi e vacanze è influenzato dalle recensioni e dalle informazioni reperibili in Rete e, più in generale, un acquisto tradizionale su 4 è influenzato dalle informazioni raccolte online. Nel complesso, le aziende si trovano a fronteggiare un nuovo consumatore, in grado di accedere facilmente alle informazioni e, altrettanto facilmente, di condividere informazioni da lui generate, in modo informale e collaborativo, aumentando il valore e il potere d'influenza sulle decisioni di altri consumatori. Le motivazioni primarie che spingono i consumatori a scrivere e pubblicare recensionie commenti su prodotti/servizi di cui hanno usufruito sono: un genuino interesse per gli altri; desiderio di interazione sociale; bisogno di sfogare sensazioni fortemente positive o negative; possibilità di aumentare la propria autostima, apparendo come un esperto del settore; incentivi economici di vario tipo (sconti, promozioni).

Le recensioni sono una tipologia di contenuto relativamente facile da creare, non troppo dispendiosa in termini di tempo, e in grado di soddisfare bisogni come quelli sopra elencati: chiunque è in grado di generare un'opinione, e la possibilità di pubblicarla su siti frequentati da altre persone, unita alla consapevolezza di poter influenzarne le scelte, sono ulteriori incentivi alla loro creazione. Perquanto riguardo il loro effetto, le recensioni svolgono un duplice ruolo: forniscono informazioni sul prodotto/servizio in questione, tramite la prospettiva personale dell'autore, e fungono da raccomandazione per le intenzioni di acquisto del lettore; in sintesi, giocano un ruolo determinantenella formazione e definizione della percezione di qualità di un prodotto. Il meccanismo di passaparola virtuale (e-WOM), che si innesca successivamente all'interno dei siti di rating e recensioni, permette infine di aumentare esponenzialmente la velocità e l'ampiezza di distribuzione di queste informazioni, e da ciò deriva l'effetto di influenza sul comportamento e sulle decisioni di acquisto dei consumatori; i punti di forza delle recensioni sono proprio l'ingente quantità, la grande varietà e la semplificata accessibilità, che le hanno rese sempre più popolari ed attrattive, modificando radicalmente l'approccio dei consumatori alla ricerca di informazioni di supporto alle decisioni di acquisto. Sostanzialmente, i consumatori utilizzano le recensioni online come un mezzo per gestire e superare il sovraccarico di informazioni presenti in Internet, preferendo nettamente i contenuti provenienti da altri utenti piuttosto che le comunicazioni “istituzionali” (pubblicità, newsletter, sitoaziendale, ecc.) provenienti dall'azienda; sono inoltre un mezzo per ridurre il rischio e l'incertezza nella situazione d'acquisto. In questo modo, le recensioni vanno ad integrare la varietà di fattori che tipicamente influenzano le decisioni d'acquisto.

Possiamo affermare che l'utilizzo di Internet può svolgere senza dubbio un ruolo centrale nell’individuare le caratteristiche principali che stanno dietro ai processi di scelta delle persone di andare in vacanza e in tutti i momenti in cui un soggetto si trova a dover prendere decisioni nel corso della vacanza. La Psicologia del Turismo potrebbe divenire strumento essenziale laddove si capisca che il processo di scelta di un potenziale turista può essere capito e influenzato da tutta una serie di fattori, precedentemente evidenziati, che sono studiati dalla Psicologia.

Dott.ssa Elisa Marcheselli www.elisamarcheselli.it

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.



POTREBBERO INTERESSARTI