Ultimo agg. 13 minuti fa

Truffe alle banche, quattro indagati

Cronaca del
di Barbara Perissi
127

Truffe alle banche, quattro indagati

Si presentavano in filiali di note banche di Levane, Bucine e San Giovanni Valdarno e, con il pretesto di aprire conti correnti bancari su cui poter effettuare transazioni bancarie e negoziare assegni di provenienza furtiva, riuscivano a carpire la buona fede del direttore o impiegato di turno esibendo loro documenti falsi. Una volta aperto il conto versavano l’assegno bancario di provenienza illecita, incassando il contante attraverso l’uso della tessera bancomat consegnata al momento dell’apertura del conto. Il meccanismo è stato però scoperto il 22 maggio scorso quando, su segnalazione della responsabile della filiale di Levane di una nota banca toscana, i carabinieri hanno fermato un uomo. In base a quanto raccolto sono stati emessi quattro decreti di perquisizione personale e locale nei confronti di altrettanti indagati, eseguiti nel Valdarno Aretino e in provincia di Caserta, durante i quali è stata rinvenuta documentazione bancaria di interesse, fotocopie di documenti di identità e moduli per la costatazione amichevole di incidenti mai avvenuti. Il danno patrimoniale subìto dai beneficiari degli assegni, dagli Istituti di credito e dalle compagnie di assicurazione, al momento non è quantificabile, in ogni modo si aggira indicativamente in alcune decine di migliaia di euro.