Ultimo agg. 55 minuti fa

Orgoglio Amaranto lancia la mobilitazione per salvare l'Arezzo

Sport del
di Andrea Avato
240

Orgoglio Amaranto lancia la mobilitazione per salvare l'Arezzo

Un appello alla città, alla mobilitazione generale, al sostegno verso l'Us Arezzo. Lo ha lanciato oggi Orgoglio Amaranto in conferenza stampa, dando il via a una sottoscrizione popolare ideata per coinvolgere singoli tifosi, esercizi commerciali e aziende. L'apposito conto corrente, aperto in queste ore presso Banca Valdichiana, servirà da cassa permanente per la società, che vi potrà attingere già a partire da domani per sostenere le spese necessarie alla trasferta di Olbia. E' un momento delicatissimo per il club amaranto, che sta vivendo una fase di stand by. In sede non c'è più nessun amministratore che svolga un ruolo attivo: il presidente Marco Matteoni ha rassegnato le dimissioni dal Cda e il rappresentante dell'azionista di maggioranza, Fabio Gatto, è a Roma e non in città.Si andrà avanti così per altri diciassette giorni, cioè fino al 15 marzo, quando è fissata l'udienza davanti al collegio fallimentare del tribunale, che dovrà decidere se concedere o meno l'esercizio provvisorio. Molto dipenderà dalla somma che la città intera potrà mettere a garanzia per arrivare al termine della stagione. Ecco perché sarà fondamentale l'aiuto che ogni singolo cittadino riuscirà a dare. Orgoglio Amaranto raccoglierà contributi da 100, 250, 500 e mille euro, riservando ai tifosi anche la possibilità di effettuare versamenti di taglio minore (10, 20 e 50 euro).I bonifici superiori a mille euro verranno raccolti e gestiti direttamente dall'amministrazione comunale, che sta coordinando la disponibilità degli imprenditori interessati a offrire un aiuto alla squadra di calcio della città.A ogni sottoscrittore verrà rilasciata una pergamena ricordo, simbolo di un atto d'amore verso i colori amaranto.