Chiusi Verna , chiude il Comitato del No. Tellini, monito all'Unione dei Comuni

Cronaca del 04-11-2017
di Luigi Alberto Alberti

Chiusi Verna , chiude il Comitato del No. Tellini, monito all'Unione dei Comuni

"Il nostro compito è finito, da stasera il Comitato del No non sarà più attivo. Se ce ne sarà bisogno, tuttavia saremo sempre vigili". E' stato il presidente del comitato di Chiusi Verna, nel corso della cerna della vittoria che è stata fatta a Corezzo, Cellai a chiudere una avventura durata 40 giorni che ha avuto il merito di compattare un paese ed un territorio di oltre 100km quadrati. Chiusi della Verna torna ad essere un comune a tutti gli effetti operativo e non è un caso che il sindaco Tellini, dopo la vittoria referendiaria abbia presentato il conto alla Giunta dell'Unione dei Comuni casentinesi: "devono essere tratte conclusioni dal voto di domenica. Dobbiamo stare più vicini alla gente. Le imposizioni dall'alto non valgono più. Mi auguro che a Firenze abbiano capito, come a pochi chilometri da qui. Ora a cambiare iniziamo  noi. La sede di Poppi è costosa. Non ci sono i soldi per rimetterla a norma. Mettiamola in vendita e troviamo i nuoivi uffici nelle sedi che da anni abbiamo e che possiamo sfruttare". Tellini guarda alla struttura della Ferrantina e ha già attivato un progetto da presentare nel giro di poco tempo. Intanto da Ortignano arrivano segnali preoccupanti. Il piccolo centro è spaccato e resta aperta la possibilità della fusione con Bibbiena qualora arrivi il sì dei due consigli comunali. Giusto chiedersi cosa ne pensano a Bibbiena dopo la delusione patita lunedi scorso.




POTREBBERO INTERESSARTI