Ultimo agg. 8 minuti fa

Aretino picchiato e derubato a New York

Cronaca del
di Maddalena Pieroni
88

Aretino picchiato e derubato a New York

L'aretino Gianni Anreini, che da anni vive a New York, è stato aggredito e derubato nella sua abitazione di Brooklyn a New York.  Gianni Andreini, aretino, vive negli Stati Uniti da cinque anni. Ha trovato lavoro in un wine bar e condivide l'appartamento con altri ragazzi. La scorsa notte, rientrando dal lavoro, ha trovato i banditi. Lo hanno colpito alla testa con il calcio di una pistola. Il giovane si è finto morto. Nel frattempo i banditi hanno portato via soldi e oggetti di valore. Poi sono scappati. A quel punto Gianni ha potuto dare l'allarme ai coinquilini, c e poi alle forze dell'ordine. E' arrivata anche l'ambulanza che lo ha portato in ospedale: per fortuna ha riportato solo una profonda ferita alla testa, oltre allo shock dell'aggressione in una zona solitamente tranquilla della grande mela. Una volta rientrato a casa, ha potuto avvertire la famiglia ad Arezzo. Il padre di Gianni ha gestito per molti anni la concessionaria Bmw in città, mentre il fratello Paolo adesso lavora per la Rolls Royce e nel mondo del calcio come talent scout. Andreini ha ovviamente raccontato agli agenti cosa era accaduto e sporto denuncia.