Ultimo agg. 8 ore e 12 minuti fa

Il panno del Casentino ancora protagonista

Attualità del
di Luigi Alberti
33

Il panno del Casentino ancora protagonista

Il Casentino con il suo panno famoso in tutto il mondo è stata una delle tappe della VI edizione di Costume Colloquium, iniziativa dedicata al mondo del tessile e della moda. Si è conclusa nei giorni scorsi lla manifestazione promossa dalla Fondazione Romualdo Del Bianco e dall'Istituto Internazionale Life Beyond Tourism, nell'ambito del Movimento Life Beyond Tourism che ha riunito a Firenze storici della moda, stilisti, creatori di costumi, curatori di musei, archivisti, conservatori. L'evento biennale, che ha appena celebrato 10 anni di attività, quest'anno è stato dedicato al tema "Textiles in Fashion: Creativity in Context", e si è concentrato sull'analisi del tessuto e della creatività in tutte le loro forme in relazione ai vari contesti di riferimento, approfondendone anche gli aspetti sociologici e antropologici. Visto il tema di questa edizione non poteva mancare, la visita al Museo dell'Arte della Lana di Stia in Casentino (Arezzo), per un tuffo nella storia dell'arte della lana dai primordi della civiltà umana all'età d'oro del Lanificio di Stia. Qui i partecipanti hanno potuto anche assaggiare i prodotti delle aziende agricole del territorio grazie a Vinolionovo, mostra mercato dedicata all'olio nuovo e al vino. Infine, la visita alla Tessilnova, azienda specializzata nella lavorazione di tessuti Casentino e Cashmere. A dare il benvenuto ai partecipanti, anche il sindaco di Pratovecchio Stia, Nicolò Caleri e Claudio Grisolini, titolare di Tessilnova, azienda che ancora oggi produce il tessuto del Casentino secondo l'antica tradizione. Particolarmente gradita ai partecipanti è stata l'Abbazia di Vallombrosa dove hanno potuto ammirare le collezioni del Museo d'Arte Sacra, che include molti tessuti e parati antichi, tra cui il Parato di Altoviti.