La street art è di casa a Castiglion del Lago: ArteCerreta

Arte del 01-02-2017
di Bianca Bisaccioni

La street art è di casa a Castiglion del Lago: ArteCerreta

Castiglion del Lago, una piccola realtà ricca di storia e tradizioni che si trova in Umbria, su un piccolo promontorio che scivola nelle acque del Lago Trasimeno. Là dove i turisti che soggiornano al Lago, rimangono incantati a guardare i pescatori che al tramonto sistemano le loro reti. Una località dove tutto l’anno, i giovani si ritrovano per i numerosi eventi dedicati musicali e sportivi. Un paese che l'anno passato è tornato nuovamente sotto i riflettori per un nuovo progetto legato alla street art: Premio ArteCerreta 2016 – prima edizione. La proposta di bando, promossa e portata avanti dalla Tenuta La Cerreta, ha voluto promuovere la street art come arte di tutti, come arte del popolo, coinvolgendo gli street artist più in vista nel panorama italiano.

Dal 2009, all’interno dell’azienda agricola La Cerreta, situata sulle colline intorno al Lago Trasimeno, è nato il progetto ArteCerreta. Un percorso d'arte contemporanea in perfetta sintonia con la campagna circostante e con le attività agricole. All’interno del percorso è possibile trovare anche alcuni murales voluti fortemente dai proprietari, anticipando una moda oggi attuale e valorizzando un’arte giudicata fino a poco tempo fa opera di “imbrattatori di muro”. Con il lancio di questo nuovo primo bando, la proprietà ha voluto rinnovare questo pensiero e aprire nuovamente le porte al mondo della street art. Proponendo come tema unico quello della natura, gli artisti hanno presentato dei bozzetti che sono poi stati selezionati da una giuria selezionata. Al vincitore del concorso, Andrea Casciu, oltre il premio monetario, è stata riservata la possibilità di lavorare su un muro proprio all’interno della tenuta. Il murales è già visitabile all’interno del percorso ArteCerreta. Gli altri artisti selezionati, invece, hanno avuto la possibilità di dipingere un muro all’interno delle strade di Castiglion del Lago. Le opere, inaugurate il 25 giugno passato, sono quindi già alla portata di tutti i passanti. Durante invece la premiazione finale, avvenuta il 9 ottobre scorso, è stato premiato, come Premio della Critica, Anamaken e il suo murales al'interno del quale ha rappresentato un cervo perso nella foresta.  

Tra gli artisti selezionati: Urto, Marcho, Rmogrl Ottantunoventi, About Ponny, Hopnn, Halo, Alessandro Marrone, David Brioschi e Zolta.

Le voci di corridoio dicono che anche per il 2017 potrebbe ripetersi questa iniziativa. Vedremo e vi faremo sapere! 

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.



POTREBBERO INTERESSARTI