Ultimo agg. 5 ore

A Subbiano si va oltre lo stemma comunale....

Editoriale del
di Luigi Alberti
138

A Subbiano si va oltre lo stemma comunale....

L'altra faccia della medaglia. Se in tre comuni della nostra Provincia è stata presentata una lista, e in questi giorni abbiamo cercato di capirne le cause, a Subbiano si è confernmata la tendenza già emersa 5 anni fa. Del resto anche lo stemma del paese ci regala quel pizzico di ambiguità che basta. Infatti anche nelle prossime amministrative  saranno 5 i candidati, uno ogni 1000 abitanti, se facciamo il dato comparato con la popolazione residente. Difficile capire la causa che ha prodotto questa moltiplicazione di candidature che conferma un trend già consolidato. In una epoca dove la crisi della poliitca ha portato all'abbassamento delle tensioni ideologiche e culturali sono i personalismi che prendono spazio. Subbiano è il caso limite, e per un sottile gioco del paradosso è l'altra faccia della medaglia già espressa nei tre comuni montani dove si è presentata una sola lista. Piaccia o no, sono gli opposti che coincidono. Le liste subbianesi sono difficilmente catalogabili e chi vorrà metterci una bandierina, rischia di commettere un grave errore. E' vero ci sono degli orientamenti spiccati tra i candidati, ma ha senso tutto questo, quando in una realtà come Subbiano già 3 in lizza erano troppi? Non sarà semplice per i cittadini scegliere. Ci consola vedere che tre donne sono in corsa. In mezzo a tanta confusione, questa è l'unica certezza. Chiariamo una cosa, tutti hanno le credenziali per aspirare al massimo scranno del palazzo Comunale, ma diciamo la verità, sono troppi per una realtà che ancora non ha ben compreso se essere la porta del Casentino o un quartiere dormitorio di Arezzo. Il resto lo vedremo quando le urne saranno aperte.