Ultimo agg. 7 ore e 26 minuti fa

Orgoglio Amaranto: subito un cda, serve chiarimento tra i soci dell'Arezzo

Sport del
di Andrea Avato
56

Orgoglio Amaranto: subito un cda, serve chiarimento tra i soci dell'Arezzo

Divergenze di opinoni tra i soci della Ss Arezzo. Da una parte il presidente Giorgio La Cava, titolare del 79 per cento delle quote sociali; dall'altra il vicepresidente Massimo Anselmi, socio di minoranza con il 20 per cento.Entrambi sono stati tra i fondatori della società, nata sulle ceneri della vecchia Us Arezzo la scorsa estate, dopo un lungo e complicato percorso passato dalla concessione dell'esercizio provvisorio da parte del tribunale fallimentare, da una partecipata raccolta fondi con gli imprenditori locali e dal saldo della debitoria sportiva pregressa, portata termine sotto la supervisione della curatela. Insieme a loro, nel percorso di rinascita del calcio cittadino, un ruolo fondamentale lo ha svoltoOrgoglio Amaranto, il comitato di azionariato popolare che ha conservato l'1 per cento del del club. Poco fa OA, in relazione alle fibrillazioni emerse tra La Cava e Anselmi, ha diffuso questo comunicato. OA quale socio della S.S. Arezzo, è sempre stato consapevole e partecipe di alcune divergenze tra i soci riguardo alla conduzione della società. Adesso, osservando l'escalation di prese di posizione tra i due principali soci della S.S. Arezzo, richiama tutti alla ragionevolezza e a ricomporre le problematiche sollevate nelle sedi opportune, nel segno di due principi fondanti di OA: la condivisione e la trasparenza. Un Cda si rivela essere quantomeno urgente. Subito dopo sarà nostro compito e nostra premura convocare tutti i soci del Comitato per un'assemblea.