Ultimo agg. 11 minuti fa

I valori dello sport, antidoti alla violenza on e off line

Salute e Bellezza del
di Elisa Marcheselli
305

I valori dello sport, antidoti alla violenza on e off line

I valori dello sport possono essereforti ed efficaci antidoti al diffondersi di episodi di violenza e discriminazione tra giovani.

Il 18 Giugno del 2017 è entrata in vigore ufficialmente una legge, la 71/2017, con l’obbiettivo preciso di contrastare episodi di violenza come quelli connessi al fenomeno del cyberbullismo. Una legge a tutela dei diritti dei minori.

Già nel 2014 venne depositato il disegno di legge in Senato, a partire dal grido di giustizia di un padre che per un episodio di cyberbullismo perse sua figlia Carolina Picchio, suicidata dopo essere stata video registrata e derisa dai compagni. Come molte sue coetanee, prese di mira sui social network, Carolina non riuscì più a sopportare quella pressione psicologica. Prima di lanciarsi nel vuoto scrisse poco righe: “Le parole fanno più male delle botte. Ma a voi non fanno male? Siete così insensibili?”.

Tanto è stato fatto ma ancora tanto è il lavoro da fare, e il mondo dello sport è sicuramente un ambito che può favorire la diffusione dei comportamenti corretti, così come la prevenzione di quei comportamenti antisociali.

Scuola, famiglia, società, istruttori, sono la rete necessaria per combattere e prevenire i comportamenti di bullismo e cyberbullismo. La legge 71/2017 tratta il fenomeno sotto il profilo della prevenzione e sostiene sia le vittime, sia chi esercita il bullismo o il cyberbullismo. Giuste dosi di attività sportiva all’aria aperta, amicizia leale e spirito di squadra possono combattere bene questo fenomeno secondo varie prospettive.

Da un lato è importante sapere che il 77% delle vittime, è obeso o in sovrappeso, per come ci indica l’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping. La vita sedentaria dei ragazzi, i quali prediligono giochi on line a giochi reali può essere in contrasto con uno stile sano di vita.

È importante esercitare un’attività sportiva durante l’età dello sviluppo, sia per migliorare la forma fisica ma anche per iniziare a gestire le sfide emotive connesse ad ansie frustrazioni relative alle proprie prestazioni, migliorando le capacità di collaborazione e cooperazione che ad esempio un gioco di squadra richiede. Mantenersi in forma riduce il rischio di obesità e quindi indirettamente riduce il rischio di essere presi di mira per il proprio aspetto fisico, oltre ad essere una prevenzione salutare.

Il suicidio, per bullismo o cyberbullismo, è la seconda causa di morte tra i giovani in Italia, dopo gli incidenti stradali.

Secondo i più recenti dati, diffusi dallo stesso Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping:un adolescente su due subisce molestie di vario genere e il 20% è vittima, tutti i mesi, di veri e propri atti di bullismo.

Più in generale, il 70% vive nel terrore di finire nelle grinfie di un bullo, l’11% di chi ha subito violenze di questo tipo ha tentato il suicidio, il 77% è in preda alla depressione ed il 30% pratica autolesionismo.

Lo sport è uno stimolo a silenziare lo smartphone e spegnere il computer, invoglia ad uscire fuori di casa e ad incontrare i propri coetanei. Lo sport occupa un ruolo molto importante nella vita dei giovani: grazie ad esso si fanno nuove amicizie, si sfoga la rabbia, “si cresce”, si provano nuove sensazioni ed emozioni.

Tuttavia anche il mondo dello Sport può essere l’ambiente di sfogo di comportamenti ingiusti e violenti connessi a bullismo e cyberbullismo. Da piccoli lo sport è uno strumento sociale, vissuto come un gioco a tutti gli effetti, un modo per confrontarsi con l’altro, per imparare ad ascoltare, ad osservare le regole e ad avere rispetto per i compagni. Negli adolescenti l’attenzione si sposta sull’aspetto fisico: l’altezza, una buona muscolatura per i ragazzi e il peso per le ragazze.Lo sport è anche sinonimo di impegno e costanza, in quanto mette alla prova, nel superare i propri limiti e nel realizzare i propri sogni.

Lo sport è da considerarsi una delle attività più importanti dello sviluppo della vita; svolge un ruolo importantissimo nella formazione, nello sviluppo e nell’educazione, per molti è un’opportunità con cui tenere in allenamento il fisico e la mente, per altri ancora è una guida educativa.

www.elisamarcheselli.it

Dot.ssa Elisa Marcheselli