Ultimo agg. 46 minuti fa

Nuova rissa in via Piave, petizione ed esposto pronti

Cronaca del
di Barbara Perissi
1042


Una raccolta di firme da presentare alla Prefettura e un esposto da inoltrare alla Procura per mettere l'accento sulla situazione che stanno vivendo via Piave e le zone limitrofe ad Arezzo. E' quanto hanno organizzato i residenti nell'area, compresa nel quartiere Saione di Arezzo, interessata spesso da episodi di cronaca legati alla presenza massiccia di giovani africani dediti in alcuni casi allo spaccio. L'ultima rissa, che ha visto coinvolti una ventina di stranieri, è scoppiata venerdi pomeriggio ed è stata sedata da polizia, carabinieri e municipale intervenuti sul posto. “Ogni giorno qui si verificano episodi gravissimi, ieri la rissa, lo scorso weekend il pestaggio di una ragazza di colore da parte di un connazionale. Vivere qui è diventato difficile – racconta un residente – è per questo che abbiamo organizzato la raccolta di firme e preparato l'esposto. Nonostante i continui arresti e i controlli, specie ora che le temperature risalgono, la situazione è sempre pià difficoltosa”. Il sindaco Alessandro Ghinelli ha annunciato la chiusura con un' ordinanza, nelle ore notturne, di alcuni gallerie che insistono nella zona e che creano problemi di spaccio soprattutto nelle ore notturne. “Rinforzeremo anche i controlli soprattutto nel periodo estivo” ha confermato.